pexels-rodnae-productions-7822017_Momentqs.jpg

Studi

Analisi

Comparazioni

Relazioni

Indicazioni

LIBERE

Chi è Perboni Consulting - Risk Advisor Specialist?

Un Consulente PURO, senza scopo di vendita di alcun Prodotto.

Un Consulente PRATICO, formato in ¼ di Secolo (25 anni) di Sottoscrizioni e di Sinistri assicurativi, che conosce in profondità Rischi, ripercussioni sui Clienti e Soluzioni.

Semplicemente, un Consulente FINALIZZATO alla consulenza, interessato alla soluzione assicurativa come “ultimo baluardo” di difesa, limitandone costi immediati (premio) e differiti (aumenti di premio, franchigie, scoperti, etc).

Servizio al Cliente

Perboni Consulting si pone al fianco del Cliente, invisibile al Mercato, come un Soggetto interno al Cliente stesso.

L’attività non è la vendita. L’attività è far comprendere al Cliente i concetti essenziali per la propria sicurezza, non “pescando per esso, ma insegnandogli a pescare”. La Formazione è quindi l’aspetto essenziale del rapporto contrattuale.

Le dinamiche, economiche o di altro genere, legate alla conclusione dei Contratti non lo devono riguardare, né direttamente né indirettamente. La fiducia è un elemento OGGETTIVO, misurabile, nel rapporto fra Perboni Consulting e il suo Cliente

Perboni Consulting vs Intermediario Assicurativo (Broker o Agente)

Non vi deve essere conflitto fra le due figure, ovvero non vi deve essere nessun tipo di rapporto!

Le due figure sono distinte (completamente, senza possibilità di “collusione”) e complementari.

Da un lato Perboni Consulting - Risk Advisor Specialist - analizza e relaziona. Dall'altro l’Agente o il Broker finalizzano sul Mercato (su indicazioni che, però, non dipendono da vantaggi di vendita).

Perboni Consulting, ovvero il suo Cliente, ha bisogno dell’Agente e/o Broker, di un ABILE Intermediario, per esaudire la propria esigenza/richiesta!

​Attività del Risk Advisor

Verso le Compagnie Assicurative, che sono ben lungi dal possedere il primato della conoscenza in materia Rischi/Soluzioni e che spesso viaggiano su “binari” che definire statici risulta un eufemismo. Il che si traduce troppo spesso in una rigidità immotivata, da un lato, e un esposizione impropria, dall’altra.

Verso gli Assicurati, che sono sballottati fra un consiglio (interessato) ed un altro, senza poter approdare ad un Indicazione Terza se non da parte di un Professionista troppo estraneo alle dinamiche assicurative, nella loro grande complessità e specificità. L’Assicurazione è un “osservatorio” privilegiato per la Consulenza sul Rischio e il Risk Advisor se ne avvale a piene mani, senza distorcere le indicazioni per fini “diversi”.